Configurations Error(!)

Roma, estate 2017

Il Lato B ha ispirato storicamente moltissimi modi di dire, entrando prepotentemente nel nostro linguaggio quotidiano per rappresentare metaforicamente sensazioni, immagini, atteggiamenti, legami... in senso di disprezzo "mi stai sul c.", nel rappresentare la fortuna "botta di c.", l'amicizia "culo e camicia", la fatica "farsi il c.", in senso critico "quella cosa l'hai fatta col c.", di derisione "prendere per il c.", dalla sineddoche "muovi il c." ove la singola parte anatomica rappresenta il tutto, all'espressione "restare col c. per terra" che deriva dal Medioevo ove i Longobardi falliti erano condannati ad abbassare i pantaloni ed appoggiare le natiche sull'erba.

Link video "Il Culo è amore": https://youtu.be/wG_iOvIUKMs

Protagonisti del progetto sono Ilaria Gallotti, splendida fotomodella romana e Rocco Ciarmoli ("Il Gigolò" di Zelig) che ci regala uno spassosissimo cameo. Autore ed interprete del brano è Igor Nogarotto (già scrittore del romanzo "Volevo uccidere Gianni Morandi" e ideatore del progetto "POPE IS POP" dedicato a Papa Francesco per il Giubileo).

Il deretano (didietro, fondoschiena, posteriore, sedere, popò, retto, chiappe) rappresenta anche un'icona multisessuale, essendo simbolo sia dell'immaginario collettivo maschile nei confronti della donna, sia per l'essere divenuto sinonimo di omosessuale. Le parole si trasformano nel tempo: il termine "paraculo" ad esempio, originariamente significava "omosessuale passivo"; oggi definisce una persona scaltra e opportunista.

Già Francisco De Quevedo (1580-1645), scrittore spagnolo, ne decantò i pregi: «Il culo è così disgraziato da essere superato dalle cose avvantaggiate in nobiltà e virtù, pur avendo più imperio e venerazione delle altre membra del corpo. A ben vedere, infatti, è il più perfetto e ben collocato di esso e più favorito dalla natura e poi la sua forma è circolare, come la sfera, e divisa in un diametro o zodiaco proprio come quella. Il suo posto è nel mezzo, come quello del sole; il suo tatto è tenero. Ha un solo occhio ed è più necessario l’occhio del culo più di quelli del viso; per quanto uno senza occhi in esso può vivere, ma senza occhio del culo né soffrire né vivere. A causa degli occhi del volto ci sono innamorati, incesti, stupri, morti, adulteri, ire e furti. Ma quando per il pacifico e virtuoso occhio del culo ci fu scandalo nel mondo, inquietudine o guerra? Negli occhi del volto di solito ci sono mille lievi accidenti, cateratte, nubi e molti altri malanni; ma in quello del culo non ci sono mai nubi, perché è sempre liscio e sereno».

"Il Culo è amore" è una produzione SAMIGO
Info: 347.9346400 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


IL CULO E' AMORE
(Testo e Musica Igor Nogarotto)

Sei stato sempre maltrattato
offeso, picchiato, umiliato
tra metafore e allusioni
tra calci, schiaffi e gli insulti più profani
Sei spesso abbinato alla fortuna
altre alla fatica o a una fregatura
Ma il tuo lavoro lo sai fare
a volte ci lasci senza fiato
altre, il fiato lo sai dare
Il Culo è una via d'uscita
il Culo è l'entrata sul retro
il Culo è detto "il di dietro"
ma è spesso la tua facciata
Il Culo è la tua rampa di lancio
porta un pezzo di te in viaggio per il mondo
è il frutto proibito, il foro imperiale, 
il pin inviolato, geometria esistenziale
è il gesto d'amore più grande che m'hai dato
Sì, il Culo è amore


JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.



The Coach il nuovo Talent Show ideato da Luca Garavelli

Le basi sulle quali si fonda questo nuovo Format televisivo si possono sintetizzare nella volontà di coinvolgere gli operatori del settore che investono il loro tempo e la loro professionalità con i propri allievi, per far sì che quest’ultimi possano sfruttare al meglio le loro attitudini artistiche. Grazie a questa “Mission” si svilupperà una trasmissione con la presenza dei migliori Insegnanti, Coreografi, Vocal Coach e Professionisti nel campo Artistico che faranno da Coach ai migliori talenti del panorama nazionale e internazionale.


Come ogni Talent si svolgeranno delle Audizioni dalle quali la Produzione ammetterà alle fasi successive gli Artisti che dovranno avere un’età superiore ai 15 anni. I coach (solo maggiorenni), invece, saranno confermati sia durante la personale audizione o successivamente dopo il termine di tutte le audizioni sul territorio nazionale.

La Produzione selezionerà a campione alcune scuole sparse su tutto il territorio nazionale e nelle Nazioni aderenti, per girare delle Clip con lo scopo di “raccontare” televisivamente il “dietro le quinte”, i sacrifici e lo studio legati ad ogni Artista e disciplina.

Ogni concorrente potrà partecipare alla fase delle audizioni anche senza avvalendosi del supporto di un Coach. Questo tipo di meccanismo serve a valorizzare ancor di più lo scopo della trasmissione che è quello di creare fra tutti i concorrenti in gara un ambiente di sana competizione e di spirito di gruppo. Infatti, dopo la prima fase nazionale, per ogni coach sarà allestita una postazione con una pulsantiera. Si esibiranno tutti i concorrenti che hanno superato la prima fase nazionale senza il supporto di un Coach. Dopo 30 secondi di esibizione, premendo il pulsante, ogni Coach potrà decidere di prendere in squadra uno degli Artisti. In questo modo dovrà colmare i vuoti all’interno della propria squadra e formarne una con all’interno almeno 3 discipline diverse (Es. Un corpo di ballo, una band e un Cabarettista). In questo modo sarà inevitabile accogliere nella propria squadra talenti provenienti da altre Scuole, Regioni o Nazioni.

Dopo questa fase ogni squadra avrà il suo Coach e gareggerà per accedere alla Finale

Contatti
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/thecoachtalent/
Sito: http://www.the-coach.tv
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


“HOLIDAYS IN ROME” è il nuovo singolo di ANIMAREA

Un viaggio vintage tra sonorità jazz
In rotazione radiofonica dal 26 maggio


Un sound retrò su una ritmica moderna, un’atmosfera anni ‘50 che sa di Dolce Vita, un mandolino e una fisarmonica che si fondono con i loop di batteria elettronica e gli scratch del Dj, il tutto condito da una melodia orecchiabile e piacevole, dal sapore estivo: questi sono gli ingredienti di “Holidays in Rome”.

“Holidays in Rome” è il nuovo singolo degli ANIMAREA. Un viaggio vintage tra sonorità jazz in rotazione radiofonica dal 26 maggio.

Il nuovo singolo degli ANIMAREA, tratto dall’omonimo album “Holidays in Rome”, diventa così un esperimento nostalgico dal gusto jazz ma dal sound fresco, dove l’italianità dell’atmosfera si fonde al testo in inglese di una commedia autobiografica tutta da cantare.

ANIMAREA, nato da un’idea di Gabriele Toniolo – chitarrista, autore e produttore - , e Rossana Bern – voce - , è un progetto musicale fondato nel 2008 dal genere raffinato tra smooth-latin-jazz e pop-soul.

Dopo l’EP omonimo del 2012, da cui è stato tratto il fortunato singolo “Onda Anomala” e molta esperienza live, i due artisti nel 2015 iniziano la pre-produzione del loro primo album “Holidays in Rome”, a cui collaborano importanti artisti della scena musicale italiana ed internazionale: da Michele Bonivento (importante pianista e tastierista della scena jazz, funky-soul, gospel nonché arrangiatore) a Cheryl Porter (famosa cantante soul: ha lavorato con artisti di fama internazionale come Zucchero, Mario Biondi, Paolo Conte, Katia Ricciarelli, Tito Puente, Mariah Carey, David Crosby e Amii Stewart, ecc.), da Gianni Vancini (sassofonista di Umberto Tozzi, Antonella Ruggero, Enrico Ruggeri, Bono, Sting, Andrea Bocelli e Zucchero) a Leo Di Angilla (percussionista Jovanotti) e ancora Andrea Quinzi (batterista Riccardo Fogli), e molti altri.

Il disco sarà pubblicato dalla famosa etichetta bolognese Irma Records, ben nota nel panorama jazz, soul e lounge, che seguirà la distribuzione fisica e digitale e la promozione del progetto.

Nel web: http://www.animarea.it
Sui social: https://www.facebook.com/animareaofficial

Ufficio Stampa DIVI IN AZIONE
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



Tornano gli AUDYAROAD - "road band" milanese con la passione delle moto. "Hey Man" il nuovo singolo che anticipa il disco "What Is The Price?" a settembre. Il 4 luglio sono al Pistoia Blues.

AUDYAROAD
> il nuovo singolo e videoclip è "Hey Man"
> domani 19 Maggio lo presentano all'Honky Tonky di Seregno (MI)
> Il 4 luglio aprono l'unica data italiana di Little Steven al Pistoia Blues Festival

Guarda il video di "Hey Man".

AUDYAROAD / "Hey man" è il nuovo singolo della "road-band" milanese. Anticipa il disco in autunno.

MILANO - S'intitola "Hey Man" il nuovo singolo della "road band" milanese degli Audyaroad in uscita domani venerdì 19 maggio in tutti gli store digitali e piattaforme streaming accompagnato dalla "b-side" "Flavour of Freedom". Entrambi in brani entreranno nel prossimo album della band "What Is the Price?" prodotto da Pietro Foresti e pubblicato da Vrec Music Label. La band lo presenterà per la prima volta dal vivo il 19 maggio alll'Honky Tonky di Seregno (MI) (special guest Mataleòn + Yena + Tommy Trout) in un esclusivo show che riporterà la gli Audyarod sul palco dopo un anno intenso di lavorazione all'ultimo disco.

Gli Audyaroad si sono formati nel 2007 da un idea di Paul Audia e Marco J. Ferrara, rispettivamente chitarrista solista e cantante del gruppo. La band affonda il proprio sound nel rock classico americano con sonorità graffianti e le chitarre in primo piano. Dopo alcuni esperimenti con cover e tributi ed un EP in italiano si aggiungono alla band Pablo Ferrero come chitarrista ritmico, Matteo Bonassi come batterista e Francesco Sbrè Ravasio al basso. Con la produzione di Pietro Foresti, produttore multi-platino di artisti americani tra i quali membri di Guns 'n' Roses, Korn, Asian Dub Foundation, Unwritten Law, la band approda all'inglese accentuando le sonorità rock/blues del nuovo album "What Is The Price?"

Amanti delle motociclette e dei motori in generale (i componenti sono "bikers" doc) la band descrive fin dal nome un immaginario rock "On the road" ricco di sfumature desertiche per arrivare ad un sound originale mix tra elementi più classici e intuizioni moderne. Come ben evidenzia il videoclip del singolo "Hey Man" dove la rock ballad è accompagnata da un clip dove il giovane protagonista "biker" Ettore Conti intraprende un viaggio alla ricerca di se stesso.

Un evento eccezionale per ascoltare gli Audyaroad dl vivo sarà il prossimo 4 luglio sul main stage del Pistoia Blues Festival dove la band si esibirà come opening act nella serata di LittleSteven & The Disciples of Soul in quella che sarà la data unica italiana per il chitarrista di Bruce Springsteen. facebook.com/audyaroad

Fonte: Davvero Comunicazione - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Altri articoli...

Pagina 1 di 60

Inizio
Prec.
1

Ci piace Samigo!



Brani inediti per Interpreti, richiedi informazioni

Vendita immobile zona LANGHE (Piemonte)

NINNA NONNA, la canzone dei Nonni

Il best seller "Volevo uccidere Gianni Morandi"

Italia vaffanculo



POPE is POP - New SAMIGO Production



Area riservata